www.mat2020.com

www.mat2020.com
Cliccare sull’immagine per accedere a MAT2020

venerdì 9 settembre 2016

TOUR DATES 10-13 SETTEMBRE 2016, di Zia Ross

TOUR DATES 10-13 SETTEMBRE 2016


Sabato 10/09

TEATRO ROMANO ‑ Regaste Redentore, 2 ‑ VERONA (VR)
MARILLION - LIVE IN VERONA
Tornano in Italia i Marillion, colonne del Progressive Rock di sempre, per l’unica data nella splendida cornice del Teatro Romano di Verona.
30 anni di carriera e milioni di album venduti in tutto il mondo hanno reso i Marillion una delle band più amate nella storia del rock: il loro suono è talmente riconoscibile, sofisticato e immediato al tempo stesso, da portarli ormai oltre le proprie origini romantico-sinfoniche… per loro bisogna parlare di un vero e proprio “Marillion Sound”… come capita a pochi artisti…
La scelta di tornare a suonare in Italia all’indomani della pubblicazione di “F.E.A.R.”, diciottesimo album in studio (uscita ufficiale mondiale il 9 settembre 2016) è un omaggio speciale al nostro paese. Reso ancora più importante da un’assenza di quasi quattro anni dall’ultima apparizione nella nostra penisola (doppio sold-out a Milano).
In concerto proporranno i loro classici più amati e, “probabilmente”, alcuni brani di “F.E.A.R.” (acronimo di Fuck Everyone And Run) per questo unico e fantastico evento: giusto realizzarlo e gustarlo in una cornice altrettanto unica!
Formazione:
Steve Hogarth: voce, tastiere
Steve Rothery: chitarre
Ian Mosley: batteria, percussioni
Pete Trewavas: basso
Mark Kelly: tastiere, campionatore ed effetti, programmazione
Inizio concerto ore 21
Costo biglietti 28,75 euro

ANFITEATRO LIMONAIA DI VILLA STROZZI ‑ via Pisana 77 ‑ FIRENZE (FI)
SPETTRI
Nati nel 1964 e “messi in stand by” negli anni ‘70, i fiorentini Spettri tornano sulle scene nel 2011. Lo scorso anno è uscito “2973 – MMCMLXXIII La nemica dei ricordi” per Black Widow Records.
Nella stessa serata si esibiranno altri due gruppi che hanno fatto la vera storia della musica alternativa di Firenze: Mr. Blues e Whisky Trail.
Inizio concerto ore 21

GIARDINI DI VILLA BORLETTI ‑ via Dante Alighieri 63 ‑ ORIGGIO (VA)
KALISANTROPE
I Kalisantrope sono un trio progressive nato nel 2013. La loro influenza compositiva deriva da solide basi Prog Rock anni ‘70 e neo prog moderno, unite a sfumature di free jazz. Nel 2014 è uscito il loro primo EP “Anatomy of the World”.
Durante la serata verranno proposti i brani del primo ep "Anatomy of the World" e qualche brano del prossimo album.
Inizio concerto ore 21

ALTROQUANDO ‑ via Corniani 32 ‑ ZERO BRANCO (TV)
EVELINE’S DUST E QUARTO VUOTO – 2° BABELE PROGFEST
Gli Eveline’s Dust sono Nicola Pedreschi (tastiere e voce), Lorenzo Gherarducci (chitarre), Angelo Carmignani (batteria) e Marco Carloni (basso). Band ispirata al Progressive Rock classico anni ‘70 italiano ed inglese (dai Perigeo ai King Crimson, dal Banco ai Genesis), e moderno: Steven Wilson su tutti. Nel Gennaio 2013 è uscito il primo EP “Time changes” , mentre da poco hanno pubblicato il nuovo lavoro “The Painkeeper” (leggi la genesi dell’album).
I Quarto Vuoto propongono il loro brillante post prog di matrice strumentale. L’ultimo lavoro è l’EP “Quarto Vuoto”.
Inizio concerti ore 21

TEATRO ARENA CONCHIGLIA ‑ Via Alla Penisola, 37 ‑ SESTRI LEVANTE  (GE)
RYTHMIK ELECTRONIC MUSIC PLAYED LIVE:
DARIO ROSSI DRUMMER - OTHERSIDE - OHM SWEET OHM, SPECIAL GUESTS MANUEL TAPPA (ORANGE DUO), IANO NICOLÒ (ARTI E MESTIERI)
info: 3393195614

TEATRINO DI PALAZZO D’ARCO ‑ piazza D’Arco 2 ‑ MANTOVA (MN)
LINGALAD @ FESTIVALETTERATURA DI MANTOVA
I Lingalad sono una band italiana folk-prog legata al mondo della natura e di Tolkien. L’ultimo lavoro è “Confini armonici”.
Dalle ore 16.00, chi vuole può assistere alle riprese del nuovo video dei Lingalad, nella stessa location del concerto.
Inizio concerto ore 17

IL MALTESE ‑ piazza Caracco 8 ‑ CASSINASCO D’ASTI (AT)
OSSI DURI
Nati nel 1993, gli Ossi Duri si ispirano alle opere di Frank Zappa per realizzare una mix tra rock, prog e jazz, intriso di sperimentazione.
Inizio concerto ore 22

PALA DE ANDRE' ‑ Viale Europa 1 ‑ RAVENNA (RA)
EUGENIO FINARDI, SINE FRONTERA
info: www.paladeandre.it ‑ 0544/421211
Festa dell'unità di Ravenna

GRAND HOTEL CENTRO CULTURALE ‑ Via Dolomiti 31 ‑ DOBBIACO (BZ)
LUDOVICO EINAUDI

PALAZZETTO DELLO SPORT ‑ Strada Grillano ‑ OVADA (AL)
PLAYING THE HISTORY IN CONCERT FOR VILLA GABRIELI
Biglietto: 30 Euro
JOHN HACKETT - Flute
DAVID JACKSON - Saxophones
CARLO MATTEUCCI - Bass and Guitars
MARCO LO MUSCIO - Organ, Piano and Keyboards
GIORGIO GABRIEL - Classical and Electric Guitars
PINO MAGLIANI - Drums
SETLIST
Emerson, Lake & Palmer: “Jerusalem”
Van Der Graaf Generator: “Pilgrims” • “Theme One”
King Crimson: “Moonchild” • “I talk to the wind”
Moody Blues: “Nights in the White Satin”
Rick Wakeman: “Jane Seymour”
Anthony Phillips: “Fanfare and Lutes' Chorus”
Pink Floyd: “The Great Gig in the Sky”
Jan Garbarek: “Molde Canticle Part I”
Marco Lo Muscio: “Nastagio degli Onesti” (Decamerone)
John Hackett: “Overnight snow” • “Galadriel's Memories”
Steve Hackett: “Iacuzzi /Overnight Sleeper” • “Second Chance” • “Hammer in the Sand” • “The Lovers” • “Hands of the Priestess” • “Shadow of the Hierophant”
Genesis: “Horizons” • “Hairless Heart” • “After the Ordeal”

COLORBAR ‑ via Gonella 51 ‑ GAMALERO (AL)
BEGGAR'S FARM IN CONCERTO
info: 0131/709506 ‑ colorbar@libero.it


Domenica 11/09

BARRIO'S CAFÈ ‑ piazzale Donne Partigiane (Barona) ‑ MILANO (MI)
A PROGRESSIVE NIGHT WITH IL GIARDINO DELLA BODHI AND KALISANTROPE
info: 3939149070 ‑ http://www.barrioscafe.it/
Serata all’insegna del Rock Progressivo con due band emergenti.
Il Giardino della Bodhi, power trio con base a Milano, che fa dell’improvvisazione il loro punto di forza. È da poco terminata la pubblicazione dei loro primi brani ed è già in cantiere altro materiale.
I Kalisantrope sono anch’essi trio progressive, nato nel 2013. La loro influenza compositiva deriva da solide basi Prog Rock anni ‘70 e neo prog moderno, unite a sfumature di free jazz. Nel 2014 è uscito il loro primo EP “Anatomy of the World”.
Inizio concerti ore 22

CRT TEATRO DELL'ARTE ‑ Viale Alemagna 6 ‑ MILANO (MI)
MUSIC AFTER MUSIC - TERRY RILEY’S IN C MALI
THE RILEYS (TERRY + GYAN RILEY)
info: 02/861901 ‑  www.teatrocrt.it
Capostipite e padre riconosciuto del minimalismo, Terry Riley ha saputo attraversare sei decenni di musica d’avanguardia restando sempre nello stesso posto. Ha inventato procedimenti e strutture talmente flessibili che, al pari dei suoi amati raga indiani, hanno resistito nel tempo e influenzato una gamma vastissima di musiche apparentemente lontane e inconciliabili, dal jazz modale di Miles Davis e John Coltrane, al Canterbury sound dei Soft Machine, alla psichedelia dei Pink Floyd, agli inesauribili moduli di Philip Glass e Steve Reich.
Le composizioni di Riley sono estatiche, ipnotiche, meditative; eppure sono immediatamente riconoscibili per un certo sapore pop, gradevolmente speziato di immediatezza.
La sua opera più famosa, In C, ovvero In Do, composta nel 1964 e arrivata intatta ai giorni nostri con la sua indelebile carica di dolcezza eversiva.
Nel concerto di Milano, In C acquisterà una nuova vita timbrica dato che l’autore ormai ultra ottantenne ne ha pensata un’altra delle sue: eseguirla con un ensemble africano e strumenti tradizionali del Mali. Un’occasione d’oro per ammirare questo maestro del suono, dell’arte naturale, della strenua arrendevolezza.
Nel 2015 Terry Riley ha compiuto 80 anni. Questo progetto rappresenta un programma completamente dedicato alla sua carriera, diciamo, una sorta di celebrazione: strutture complesse, spesso improvvisate contenenti elementi di minimalismo, jazz, ragtime, e raga indiano del Nord, tutte combinazioni musicali che hanno caratterizzato la musica di Riley in tutta la sua strepitosa carriera.
Niente di tutto quello che ho fatto in questa vita mi ha dato più soddisfazione di improvvisare su queste canzoni con Gyan. La sua presenza, brillante e virtuosa, mi sorprende ogni volta, e mi dona grande energia.
Non avrei potuto sognare una migliore unione della mente e dello spirito in questa collaborazione”
Terry Riley

SUONA BOLOGNA @ RUN TUNE UP ‑ via Rizzoli 34 ‑ BOLOGNA (BO)
FEAT.ESSERELÀ
SUONA BOLOGNA @ RUN TUNE UP
organizzatori www.beat-bit.it ‑ www.runtuneup.it ‑ www.ageop.org
Anche quest’anno la musica accompagnerà la RUN TUNE UP 2016, che si terrà a Bologna domenica 11 settembre. SUONA BOLOGNA oltre ad essere una bella iniziativa ha un valore in più perché promuove la raccolta fondi a favore di AGEOP l’Associazione di Ematologia e Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna anche anche grazie alla collaborazione di Beat-Bit Music School.
Gli artisti dell’edizione 2016 di SUONA BOLOGNA sono stati selezionati al termine delle candidature presentate.
L’evento sarà contraddistinto dallo slogan UNA BAND AL CHILOMETRO, fulcro strutturale della manifestazione, il cui programma comprenderà 20 artisti, 16 con repertorio proprio e 4 con repertorio cover.
Gli artisti selezionati sono: AAbU, Alan Moods, Alkova, Angela Finotello, Brightside, Damp Trouble, Distillerie Italiane,Enoteca Music, Enrico Zoni, feat. Esserelà, Fritto Mistico, Generatore di Tensione, P-Jam, Supernovos, The Whim, Good Intentions, Lady Peaches, Rock Busters, Stardust Jam.
Le esibizioni sul percorso saranno affiancate da quelle che, nel pomeriggio, si susseguiranno nell'area di via Rizzoli 34, dalle 15.30 alle 18.30.
Al mattino i feat.Esserelà suoneranno in via Ugo Bassi.
SUONA BOLOGNA avrà un’area principale di riferimento in via Rizzoli 34, a pochi passi dalle Due Torri. In essa saranno presenti:
• un gazebo dedicato ad AGEOP
• un corner dedicato alle bands, nel quale saranno esposti i CD ed il merchandising di tutti gli artisti
• un’area per l’esibizione degli artisti, dalle 15.30 alle 18.30, al termine della mezza maratona

NABILAH CLUB ‑ Via Spiaggia Romana 15 ‑ BACOLI (NA)
TERESA DE SIO

LINO'S & CO BOTTEGA DI UDINE ‑ Via Di Prampero Artico, 7 ‑ UDINE (UD)
SOUNDSTORIES – STREPITZ & AREA OPEN PROJECT
E’ una sintesi di esperienze, suggestioni, percorsi ed elaborazioni personali dei musicisti che l’hanno voluto e realizzato. Si tratta di artisti di provenienza, estrazione e percorsi diversissimi, che hanno in comune il piacere (e la necessità) di ricerca sonora e la ferma volontà di sperimentare inedite forme di collaborazione. Ne nasce, quindi, una piacevole congiuntura, un nuovo algoritmo musicale che esce dalla canonicità compositiva, inserendo elementi che hanno a che fare con la sensibilità umana, con il bagaglio delle tradizioni popolari, ma anche di lontanissime etnie antiche e moderne, patrimonio degli studi e della conoscenza di ciascuno dei musicisti. Giovanni Floreani, già ideatore del progetto “Strepitz” nel 1999 con il quale ha prodotto 10 cd, 3 dvd e 1 pubblicazione letteraria, ha coinvolto Paolo Tofani, un riferimento importante per i molti che hanno amato e vissuto l’eccezionale esperienza “Area” negli anni ’70. Claudio Milano, una voce che spesso diventa uno strumento accentua l’impatto sperimentale del progetto. Il musicista Evaristo Casonato, già coinvolto a più riprese nel progetto Strepitz, è stato chiamato da Giovanni Floreani allo scopo di inserire un tocco di elegante sobrietà al progetto, attraverso la magia sonora dell’oboe: strumento del quale ricopre la cattedra al conservatorio di Trapani.
Giovanni Floreani > Cister, cornamuse, duduk
Paolo Tofani / Krsna Prema > Trikanta Veena, live electronics
Claudio Milano > Voce
Evaristo Casonato > Oboe, flauto
Inizio evento ore 19.30
Ingresso gratuito

LARIOFIERE ‑ Viale Resegone ‑ ERBA (CO)
FIM FIERA INTERNAZIONALE DELLA MUSICA 2016
PROG DAY
info: 031/6371 ‑ www.fimfiera.it
I concerti del Festival Prog costituiranno il Prog Day, giornata di esibizioni live sul main stage del FIM domenica 11 settembre
La lineup del Prog Day è un concentrato di grande prog rock. Si inizia con i NOT A GOOD SIGN della scuderia ALTROCK, giovane ma già affermata band influenzata da Van Der Graaf, King Crimson, Steven Wilson, Ennio Morricone... A seguire, una delle più brillanti novità della Black Widow Records, THE MUGSHOTS da Brescia, che scovolgeranno il pubblico con il loro sound esplosivo, un mix tra progressive e horror rock, metal e sprazzi geniali di punk rock. Sarà poi il momento degli SLOGAN, con il loro omaggio al Banco del Mutuo Soccorso, che prevede anche una speciale dedica all'indimenticabile Francesco Di Giacomo. Saliranno poi sul palco PAOLO SIANI CON LA NUOVA IDEA, una band importante della storia del prog rock genovese e della quale fanno parte personaggi come Giorgio Usai, Ricky Belloni, Roberto Tiranti e Marco Zoccheddu tra gli altri. Presenteranno il nuovo album Faces with no traces. In chiusura del Prog Day, suonerà il "gruppo di casa" IL BIGLIETTO PER L'INFERNO, con il loro esaltante spettacolo tra rock, folk e teatro.
E ancora, alle ore 12 ci sarà lo showcase degli Uncovered For Revenge, mentre alle ore 13 sarà la volta dei Banaau che presenteranno l’album “The Burial” ispirato alla prima parte della Waste Land di T.S. Eliot. Poi, alle ore 14, toccherà agli Eveline’s Dust, Vincitori di FIM ROCK CONTEST 2016, il loro ultimo lavoro è “The painkeeper” (2016).
Inizio concerti ore 12
Costo ingresso 12 euro. Abbonamento alle tre giornate della Fiera 30 euro


Lunedì 12/09

CORTILE DEL MASCHIO ANGIOINO ‑ MASCHIO ANGIOINO ‑ NAPOLI (NA)
"25 ANNI INSIEME AI GENESIS" - INCONTRO A NAPOLI CON STEVE HACKETT
In occasione dei 25 anni della rivista Dusk - Genesis Magazine, Massimo Fargnoli presenta "25 anni insieme ai Genesis", con il fondatore Mario Giammetti e la partecupazione straordinaria del chitarista STEVE HACKETT.
Interventi musicali del duo Notturno Concertante e concerto dei Mad Man Moon con musiche dei Genesis
Ore 19.30


Martedì 13/09
BLUE NOTE - Via Borsieri, 37 - Q.re Isola- MILANO (MI)
CHICO FREEMAN TRIO EXOTICA
Ore 21.00

Nessun commento:

Posta un commento