www.mat2020.com

www.mat2020.com
Cliccare sull’immagine per accedere a MAT2020

mercoledì 22 novembre 2017

1974: spopolano gli YES

Hello boys and girls,
nei "Pop Poll Award", della rivista musicale Melody Maker, nel 1974 spadroneggiavano gli Yes:

Miglior gruppo - Yes
Miglior bassista - Chris Squire
Miglior tastierista - Rick Wakemann
Migliori autori - Anderson/Howe
…e Steve Howe secondo tra i migliori chitarristi

Andavano forte anche la Bad Company, Sparks e Mike Oldfield.
Di tutto un Pop.
Wazza

martedì 21 novembre 2017

Il compleanno di Bernardo Lanzetti


Hello,
compie gli anni oggi, 21 novembre, Bernardo Lanzetti, "The Voice Impossible", del prog-rock italiano…
Acqua Fragile, Premiata Forneria Marconi, Mangala Vallis... e molte produzione soliste, sono il "curriculum" di Bernardo.
Dopo 43 anni torna ad incidere un nuovo album con gli Acqua Fragile, "A New Chant", accolto molto bene da pubblico e critica.
Happy Birthday Bernardo!
Wazza

PFM

L'ultimo album risaliva al 1974, poi il cantante Bernardo Lanzetti iniziò la sua avventura insieme alla PFM. Ora il gruppo Acqua Fragile, uno dei nomi più noti del rock progressivo italiano, che ebbe grande successo in Giappone, torna con un nuovo disco. E' 'A New Chant', uscito in Inghilterra per Esoteric e distribuito dal 20 ottobre in Italia da Audioglobe. Insieme a Lanzetti ci sono due componenti originari del gruppo nato a Parma, Franz Dondi al basso e Piero Canavera alla batteria, oltre a vari ospiti tra cui i Tango Spleen, con archi, contrabbasso e bandoneon.
Il progetto è nato dopo il concerto dei 40 anni di carriera di Lanzetti, nel 2013, e con la proposta di Dondi di lavorare su nuovo materiale originale. 'A New Chant' contiene sette tracce in inglese e una in italiano. Tra gli autori dei testi anche Pete Sinfield, già componente dei primi King Crimson, che ha concesso l'adattamento musicale di una sua lirica. Gran parte delle registrazioni sono state fatte all'Elfo Studio di Tavernago (Piacenza).

 Acqua Fragile

Gli Immortali

Il 21 novembre di Francesco DiGiacomo


«Non ti potrai mai completamente dimenticare di chi, almeno per una volta, ha toccato con la propria mano la tua vita».
(Charles Bukowski)

Ci sarai sempre
Buon Viaggio Capitano !

Wazza

(Dalla rete...)
Spiegare chi fosse Francesco Di Giacomo lo credo offensivo e denigratorio. Cucire intorno al suo personaggio un mito metropolitano infantile, per educare le future generazioni a ciò che è onniscienza artistica, dovrebbe essere una imposizione. Bugiarda è la leggenda dell'orco spietato, Darwin stesso si sarebbe arreso alla corpulenta bestia con la cartilagine vocale eroico-drammatica di uno spensierato soprano. Unioni di sangue, mitologiche cavalcate, duelli progressivi con Dio ed iracondo disprezzo del mondano nascosto da bambini/sipari. Emblema di fantasie e sovrano dell'innocenza.



domenica 19 novembre 2017

Usciva il 19 novembre del 1973 "Brain Salad Surgery": riascoltiamolo...


Hello,
con una copertina da oscar, opera dello svizzero H.R. Giger, usciva il 19 novembre 1973  "Brain Salad Surgery", del trio delle meraviglie Emerson Lake & Palmer.
Il gruppo, al top della maturazione artistica, incide uno dei loro migliori album, a cui seguirà un faraonico tour mondiale!
…di tutto un Pop
Wazza


La scenografia del disco on stage


sabato 18 novembre 2017

Racconti sottoBanco: la "Carovana del Mediterraneo"

                                                                  
Racconti sottoBanco

Il 18  novembre 1978 la "Carovana del Mediterraneo" fa tappa a  Roma, Palazzo dello Sport. Lo spettacolo è del tipo itinerante, con Angelo Branduardi ed il Banco del Mutuo Soccorso, Maurizio Fabrizio, Alan King...
Buona parte del set di Branduardi con il Banco venne pubblicata nel 1980 sul triplo album "Concerto”…
 Wazza


La “Carovana del Mediterraneo” fu un progetto musicale ideato da Angelo Branduardi alla fine degli anni '70, realizzato da David Zard con la collaborazione di Alberto Pugnetti e consistente in due tour europei tenuti insieme ad altri artisti che, oltre all'Italia, toccarono Paesi come la Francia e la Germania Ovest (il muro non era ancora crollato - ndr).
La prima edizione si tenne nella stagione 1978-1979; ad essa parteciparono, oltre ad Angelo Branduardi (al suo debutto in tour in Europa), alcuni artisti con cui aveva collaborato in passato, come il Banco del Mutuo Soccorso (Branduardi aveva suonato il violino nell'album "Come in un'ultima cena" e aveva scritto i testi per la versione inglese "As in a Last Supper"); LUIGI LAI, celebre maestro sardo di launeddas (che aveva suonato nell'album "La pulce d'acqua"); Maurizio Fabrizio (da tempo collaboratore di Branduardi) e Felix Mizrahi (famoso violinista egiziano accompagnato dal suo gruppo etnico). Le prime date si tennero in Italia; il tour proseguì poi all'estero, in Gran Bretagna, Francia, Germania Ovest, Svizzera e Belgio".
Il set di Angelo Branduardi proviene direttamente dal triplo LP ufficiale "Concerto", pubblicato dalla Polydor nel 1980. Proprio su questo album sono presenti sette tracce tratte dal concerto di Verona del 15 settembre1978 con la “Carovana del Mediterraneo”.


venerdì 17 novembre 2017

Il compleanno di Alessandro Papotto


Hello,
compie gli anni oggi, 17 novembre, Alessandro Papotto, clarinettista, sassofonista, flautista, cantante, compositore… il Mel Collins "de noantri".
Banco del Mutuo Soccorso, Nodo Gordiano, Periferia del Mondo, Coreacore, alcune delle band che hanno "usufruito" della sua bravura.
Impegnato in molti progetti musicali, non ultima la collaborazione in varie colonne sonore di film.
Buon compleanno Pap8
Wazza

Bethlehem, Pennsylvania (U.S.A), giugno 2008

ALESSANDRO PAPOTTO (Il Celebrante)
 
Clarinetto, Sax e Flauto.
 

Compositore e polistrumentista romano, lavora nel campo della musica classica, del jazz, del rock e delle colonne sonore per il teatro, il cinema e la televisione. Ha studiato presso il Conservatorio "Santa Cecilia" di Roma dove ha conseguito il Diploma di Clarinetto, il Diploma in Musica da Camera e la Laurea con 110 e lode in Discipline Musicali Jazz. Ha inoltre seguito i Master Class in composizione e improvvisazione dei M° Nicola Piovani, Giorgio Battistelli ed Enrico Pieranunzi. Ha diretto la "Santa Cecilia Jazz Orchestra" nellesecuzione di alcuni suoi brani e ha scritto arrangiamenti per la "Orchestra Giovanile di Montemario". Vincitore di concorsi internazionali per clarinetto e per musica da camera. Solista in diverse orchestre classiche e jazz, ha dato il suo contributo nella realizzazione di numerose colonne sonore per il cinema e la televisione (Virzì, Piccioni). Nel 1994 fonda la band di rock progressivo Periferia Del Mondo, in cui ricopre il ruolo di compositore, autore, cantante e sassofonista. Con questa band pubblica 4 dischi molto apprezzati dalla stampa specializzata e 3 compilation dal vivo registrate in Italia e in Europa. Nel 1999 entra a far parte del Banco del Mutuo Soccorso in qualità di polistrumentista (sassofoni, clarinetti, flauti, percussioni e cori). Con questa storica band pubblica 6 album e si esibisce in centinaia di concerti in Italia, Europa, Canada, Stati Uniti, Messico, Panama, Brasile, Giappone. Autore del metodo di Solfeggio e Teoria Musicale "L'arte del volo", ha svolto attività didattica presso il Conservatorio "Luigi Boccherini" di Lucca, "Music Modern Academy" di Milano, "Saint Luis Music Center" in Roma, e molti altri istituti. E Vice-Presidente e fondatore dell'Associazione Musicale "Il flauto magico" di Roma. Durante la sua carriera musicale ha collaborato tra gli altri con John Wetton, Javier Girotto, Avion Travel, Angelo Branduardi, Eugenio Finardi, Gianluca Grignani, New Trolls, Le Orme, Orchestra di Piazza Vittorio, Indaco, Renato Serio, Dodi Battaglia, Mauro Pagani, Francesco Di Giacomo, Vittorio Nocenzi, Gianni Nocenzi, Rodolfo Maltese, Pierluigi Calderoni, Paolo Damiani, Ernesto Bassignano, James Senese, Morgan, Federico Zampaglione, John De Leo, Maurizio Solieri, Cesareo, Ambrogio Sparagna, e moltissimi altri musicisti.




giovedì 16 novembre 2017

TOUR DATES 16 – 22 NOVEMBRE 2017, DI ZIA ROSS

TOUR DATES 16 – 22 NOVEMBRE 2017



Giovedì 16/11

TEATRO DELLE CELEBRAZIONI ‑ Via Saragozza, 234 ‑ BOLOGNA (BO)
EDOARDO BENNATO
info:  051/6153370 ‑ 051/6176111 ‑ 347/0769422 ‑ Info@Teatrocelebrazioni.It ‑ Www.Teatrocelebrazioni.It

TEATRO VITTORIO EMANUELE ‑ VIA POZZOLEONE ‑ MESSINA (ME)
VINICIO CAPOSSELA
info:  http://www.teatrodimessina.it090/5722111

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
THE YELLOWJACKETS
Ore 21.00 e 23.00
Concerto NICE PRICE
Con quattordici album alle spalle , oltre un milione di copie vendute, centinaia di concerti in tutto il mondo, gli Yellowjackets sono la più longeva e creativa fusion band della storia. E non solo per un fatto di continuità anagrafica (il gruppo esiste dal 1977), quanto per una esplosiva spinta a sperimentare continuamente linguaggi, fusioni e contaminazioni, e a rivedere il proprio orizzonte espressivo alla luce di nuove acquisizioni stilistiche. E' stato l'ingresso del sassofonista, arrangiatore e compositore Bob Mintzer a far compiere agli Yellowjackets il definitivo salto di qualità da eccellente band di fusion al perfetto ingranaggio di jazz elettro-acustico quali sono oggi. Ormai il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l'evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Jazz e fusion acustica si fondono con grandissima raffinatezza in un sound compatto, preciso eppure lieve, con spazi, forme e dimensioni disegnati senza fatica da musicisti che è un vero piacere ascoltare.

PALARESIA STADTHALLE ‑ VIA RESIA, 39 ‑ BOLZANO (BZ)
BRYAN ADAMS
info:  http://www.bolzano.net/palasport.htm0471/935558

CIRCOLO LIBERO PENSIERO ‑ Via Calloni 14 ‑  ‑ LECCO (LC)
KUBIN – "LIBERO JAZZ"
KUBIN
ELENA TALARICO | piano
FRANCESCO ZAGO | chitarra elettrica
Il duo Kubin, nato dall’incontro tra la pianista Elena Talarico e il compositore e chitarrista Francesco Zago, fondatore dell’ensemble Yūgen e dell’etichetta Altrock, ripropone musiche del Novecento «colto» affiancandole a riletture cameristiche del rock più evoluto. Il repertorio comprende brani di Erkki-Sven Tüür, Arvo Pärt, King Crimson, Rossen Balkanski, György Ligeti, Tuxedomoon, Yūgen, e altri ancora.
Il nome del duo è ispirato al genio visionario dell’illustratore e scrittore austriaco Alfred Kubin.
Special guests: Pietro Magnani (chitarra) e Tobia Galimberti (percussioni)
INGRESSO 5 € – Under30 a 3 €
Dalle 20.00 cena conviviale con gli artisti a 15 € (compreso ingresso al concerto). Primo del giorno (gnocchi alla romana), tagliere, 1/4 di vino e caffè
Per info 0341/493262 o circololiberopensiero@gmail.com.
Fatecelo sapere: meglio entro mercoledì 15.11 (cioè il giorno prima!)


16-17Novembre

CANTIERI TEATRALI KOREJA ‑ VIA GUIDO DORSO 70 ‑ LECCE (LE)
CANZONIERE GRECANICO SALENTINO
info:  http://www.teatrokoreja.com0832/242000 - 0832/240752


Venerdì 17/11

DAL CANONICO ‑ Cont. San Materno Brenca, Via Chiancarelle, 48 ‑ MOLA DI BARI (BA)
LA STORIA DEI NEW TROLLS
info:  0804737744 ‑ 3472713140 ‑ 3486628593 ‑ 3487212867 ‑ www.dalcanonico.com ‑ https://www.facebook.com/Dal-Canonico-Soggiorni-Eventi-e-Gastronomia-85029977683/

TEATRO LA GOLDONETTA ‑ Via Goldoni 83 ‑ LIVORNO (LI)
PETER HAMMILL
Peter Hammill, storico membro dei Van der Graaf Generator, arriva in Italia con una serie di concerti che accompagna l’uscita del nuovo album solista “From The Trees”.
Inizio concerto ore 21
Costo biglietto 34,50 euro

LA BEATA QUARTINA DELL'ALABAMA ‑ Via Angera 3 ‑ MILANO (MI)
DIRAXY
I Diraxy sono una band post progressive di Milano. Nati a fine 2013, ricercano sonorità e tematiche tipiche del post progressive di matrice nord-europea, ispirandosi a band come Haken, Porcupine Tree, Opeth, Tesseract, Leprous e Karnivool. Lo scorso anno è uscito l’album “The Vagrant“, mentre da poco è uscito il nuovo lavoro “The Great Escape”.
Nella stessa serata Ninth Floor e Rumble Pit.
Inizio concerti ore 22.

OSTERIA PASSATELLI DEL MARIANI LIFESTYLE ‑ Via Ponte Marino, 19 ‑ RAVENNA (RA)
ARES TAVOLAZZI TRIO
Il trio formato da Ares Tavolazzi al contrabbasso, Ellade Bandini alla batteria e Antonio Cavicchi alla chitarra, propone un repertorio di standard legato soprattutto alle musiche Jazz classiche, per una serata che li vedrà eseguire brani che hanno segnato momenti importanti nella storia del jazz mondiale.
A partire dalle ore 20.30 Roberto Emanuelli presenterà il libro “E allora baciami” accompagnato dalle melodie della chitarra di Antonio Cavicchi.
Dalle ore 22..00 inizio concerto Ares Tavolazzi Trio.
E' gradita la prenotazione.

LET IT BEER ‑ Piazza Delle Crociate 26/28 ‑ ROMA (RM)
EFFEMME + LA STANZA DI IRIS
Effemme
ELEMENTI STORICI DELLA MUSICA ITALIANA uniti in una formazione hardrock
+ La Stanza Di Iris (Rock)
Prima data romana della nuova stagione di EFFEMME, alias Filippo Marcheggiani, chitarra del Banco del Mutuo Soccorso, qui in veste anche di lead vocal, accompagnato alla batteria da Dario Esposito (Balletto di Bronzo, Deelay), alla chitarra da Francesco Conte (Desecration, Klimt 1918) e Andrea Samonà al basso. La band è attiva dal 2011 con due album - "Disperatoeroticorock!" e "Oggi Mi voglio bene" - e diversi concerti. I quattro propongono un hard rock energico dal cuore nineties, dalle venature grunge e progressive, con le quali vestono di rock anche alcune insospettabili cover della musica italiana di qualità, da Battiato a Graziani."
Biglietto in cassa 5 euro
Inizio show ore 22:00

TEATRO COMUNALE DI CESENATICO ‑ Viale Giuseppe Mazzini, 10 ‑ CESENATICO (FC)
STEFANO DI BATTISTA
Questo venerdì super concerto con Stefano Di Battista al teatro comunale di Cesenatico: sono onorato di portare a Cesenatico un grandissimo Musicista conosciuto a livello internazionale.. lui verra’ a rendere omaggio a Giulio bella prima delle due date che sono in programma come Ju Ju Memorial... io insieme ad Ares Tavolazzi e Leonardo caligiuri al piano accompagneremo questo enorme Sax .. per chi lo conosce non ha bisogno di presentazioni , per chi non lo conoscesse :
Inizia a studiare il sassofono all'età di 13 anni dopo aver ascoltato per la prima volta, durante il saggio di fine anno alle medie, il sassofono suonato dal vivo da un ragazzo di un anno più grande di lui. Appassionatosi al jazz con l'ascolto di Art Pepper, si iscrive al conservatorio e consegue il diploma con il massimo dei voti a 21 anni. Incomincia poi a suonare in diversi gruppi e nel 1992 incontra per la prima volta il musicista Jean-Pierre Como che lo invita a suonare a Parigi. Da qui è partito il grande legame musicale e umano che il sassofonista ha tuttora con la Francia, dove sarà fondamentale per la sua carriera musicale l'incontro con il batterista Aldo Romano. Ottenendo sempre più successo Di Battista inizia ad avere brevi collaborazioni con artisti del calibro di Jimmy Cobb, Michel Petrucciani, Nat Adderley.
Ha collaborato, tra gli altri, con: Michel Petrucciani, Fabrizio Bosso, Paolo Di Sabatino, Elvin Jones, Nat Adderley, Greg Hutchinson, Ada Montellanico, Roberto Gatto, Rita Marcotulli, Flavio Boltro, Jacky Terrasson, Baptiste Trotignon, Julian Mazzariello, Pippo Matino, Giovanni Tommaso, Glauco Venier, Niccolò Fabi, Richard Bona, Manu Katché, e i Gabin.” Christian Capiozzo

BRONSON ‑ VIA CELLA, 50 ‑ MADONNA DELL'ALBERO (RA)
CRISTINA DONÀ
info:  333/2097141 ‑ info@bronsonproduzioni.com ‑  www.bronsonproduzioni.com

DRUSO ‑ Via Locatelli, 17 ‑ REDONA (BG)
ROY PACI
info: 327/238 3355 – 338/9892465 ‑ http://www.drusocircus.it

TEATRO POLITEAMA CATANZARO ‑ Via Jannoni
 ‑ CATANZARO (CZ)
VINICIO CAPOSSELA
0961501818 - 0961501807

CENTRO GIOVANILE CA’ VAINA ‑ Viale Saffi 50/B ‑ IMOLA (BO)
LIQUID SHADES
Il progetto Liquid Shades nasce nel 2007 e si ispira al progressive rock anni ’70 cercando di ampliare sempre di più le sue sonorità, senza porsi barriere musicali e creative. Il 30 marzo 2014 è uscito “EP 2014” mentre da poco è uscito l’album “Reaching For Freedom”.

LA SCIGHERA ‑ Via Candiani, 131 ‑ MILANO (MI)
HOBO - ELOISA MANERA & MASSIMO GIUNTOLI
Ingresso con sottoscrizione e tessera Arci
HOBO è un progetto di vocazione acustica, dalle sonorità intense e possenti quanto sospese e delicate. Una camera da musica itinerante capace di trasformare spazi e luoghi della più varia specie in un’inconsueta avventura sonora.
La musica di HOBO, composta da Massimo Giuntoli, è caratterizzata da una nutrita varietà di linguaggi di frontiera, con marcate influenze avant-rock, canterburiane, zappiane e novecentesche, nel senso più ampio del termine.
Cui si aggiungono audaci incursioni nel repertorio classico (Bela Bartok…) e popolare (l’irresoluta contesa tra tango e valzer di Tanzer) dal sapore ironico e surreale.
Oltre al repertorio originale, il duo ha dato vita al progetto HOBO Plays Robert Wyatt, che ha debuttato al Teatro Bibiena di Mantova nel contesto della ventesima edizione del Festivaletteratura.
Entrambi i musicisti di HOBO sono membri dell’Artchipel Orchestra di Ferdinando Faraò.
Eloisa Manera: violino
Massimo Giuntoli: harmonium
Musiche di Massimo Giuntoli

SPAZIO TEATRO 89 ‑ Via Fratelli Zoia 89 ‑ MILANO (MI)
GRAYSON CAPPS FEAT. J. SINTONI & CORKY HUGHES
RASSEGNA MILANO BLUES 89
info:  0240914901 ‑ Info@Spazioteatro89.Org
Si esibirà venerdì 17 novembre per il quarto appuntamento della rassegna Grayson Capps, il fantastico cantastorie dell’Alabama: esponente di spicco della scena blues sudista degli Stati Uniti, Capps unisce bellissime folk songs a uno storytelling di altissimo livello e s
Dotato di una voce inconfondibile e di un talento non comune, Grayson Capps è il cantore di storie di vita vera e selvaggia, ambientate tra New Orleans e la natìa Alabama, che si fonderanno in uno show di oltre due ore fatto di grande musica (con echi di Dylan, Johnny Cash, Sprinsgsteen, Steve Earle e il migliore songwriting americano di frontiera), aneddoti spassosi, racconti ai limiti dell’assurdo e personaggi estremi, figli di una realtà a metà strada tra il grottesco e il radicale.
Una manciata di album all’attivo, Grayson Capps è autore di “A Love Song for Bobby Long”, canzone-capolavoro scritta per l’omonimo film (tratto da un romanzo del padre Ronald Everett) con John Travolta e Scarlett Johansson, nel quale il musicista americano ha anche recitato una piccola parte. Non solo: la bellissima scena del ballo finale dei due protagonisti porta con sé, in sottofondo, le note della sua splendida “Lorraine’s Song”.
Sul palco dell’auditorium di via Fratelli Zoia 89, Capps (voce, chitarra, grancassa e charleston) si esibirà in trio: accanto a sé ci saranno i fidati Corky Hughes (voce, basso e chitarra) e il romagnolo J. Sintoni (voce e chitarra).
Biglietto: 13 euro intero; 10 euro ridotto (convenzioni Arci, Feltrinelli, Socio Coop, Touring Club, IBS, Coop Degradi, under 25, over 65).
Apertura cassa e bar ore 20.30 – inizio concerti ore 21.30

CROSSROADS LIVE CLUB ‑ Via Braccianense Claudia II Tronco, 771 ‑ OSTERIA NUOVA (RM)
THE WATCH
Da sempre gruppo progressivo innamorato dei Genesis, i The Watch possono vantare tra le proprie fila la voce di Simone Rossetti ritenuta la voce che più di tutte, nel panorama musicale, si avvicina a quella di Peter Gabriel.
Inizio concerto ore 21

MODO RISTORANTE ‑ VIA A. BANDIERA ‑ SALERNO (SA)
THE YELLOWJACKETS
Con quattordici album alle spalle , oltre un milione di copie vendute, centinaia di concerti in tutto il mondo, gli Yellowjackets sono la più longeva e creativa fusion band della storia. E non solo per un fatto di continuità anagrafica (il gruppo esiste dal 1977), quanto per una esplosiva spinta a sperimentare continuamente linguaggi, fusioni e contaminazioni, e a rivedere il proprio orizzonte espressivo alla luce di nuove acquisizioni stilistiche. E' stato l'ingresso del sassofonista, arrangiatore e compositore Bob Mintzer a far compiere agli Yellowjackets il definitivo salto di qualità da eccellente band di fusion al perfetto ingranaggio di jazz elettro-acustico quali sono oggi. Ormai il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l'evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Jazz e fusion acustica si fondono con grandissima raffinatezza in un sound compatto, preciso eppure lieve, con spazi, forme e dimensioni disegnati senza fatica da musicisti che è un vero piacere ascoltare.

SIR ANDREW'S BAR ‑ Via Roma, 8 ‑ SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)
ANDREA VERCESI "SOLOACUSTICO"
ore 22.00


17-18Novembre

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
FABIO CONCATO
Ore 21.00 e 23.30


Sabato 18/11

DISCOVERY SCHIO ‑ Piazza Alvise Conte,6 ‑ SCHIO (VI)
MONKEY DIET
dalle ore 17:00 alle ore 20:00


TEATRO FRANCO PARENTI – SALA 3 ‑ Via Pier Lombardo 14 ‑ MILANO (MI)
RÊVERIE
Per la rassegna BookCity Milano 2017, la musica etno-prog e i sonetti di Shakespeare risuoneranno nella Sala 3 del mitico teatro milanese.
Ingresso libero.
Il progetto Rêverie viene creato dal compositore e chitarrista Valerio Vado, con lo scopo di ottenere un sound definibile come “ethno-progressive”, attingendo alle radici della musica antica italiana, europea e mediterranea, ed elaborando tali suggestioni attraverso una sensibilità moderna. L’ultimo album è “Gnos furlanis, il Timp dal Sium”, mentre questa sera presenteranno lo spettacolo “Shakespeare, La Donna, Il Sogno” in cui musicheranno i sonetti del Bardo nell’inedita versione etno-prog.
Inizio concerto ore 12.30
Ingresso gratuito

TEATRO SOCIALE DI MANTOVA ‑ P.Zza Cavallotti 14/A ‑ MANTOVA (MN)
EDOARDO BENNATO

CAMPUS INDUSTRY MUSIC ‑ Via Monte Sporno 1/A ‑ PARMA (PR)
ROY PACI

CLUB IL GIARDINO LUGAGNANO ‑ Via Cao Del Prà, 82  ‑ LUGAGNANO (VR)
BLANK MANUSKRIPT E MONNALISA
Nota: per l’ingresso è obbligatorio tesserarsi al club al costo di 10 euro; in più è previsto un contributo variabile per il concerto. Per tutti i dettagli contattare il Club Il Giardino
Tornano in Italia i Blank Manuskript, band di Salisburgo. Il loro sound prende origine dal periodo psichedelico dei Pink Floyd e dal prog sinfonico di Canterbury.
Nella stessa serata ci saranno anche i Monnalisa, band prog metal che quest’anno ha pubblicato l’album “In principio”.
Inizio concerti ore 21.30

AREA FESTEGGIAMENTI ‑ Via Serrai 10 ‑ LOC. GIUSSAGO, PORTOGRUARO (VE)
INTER NOS
La band, in pratica un duo, offre il suo rock progressivo sperimentale creato con voce, basso elettrico e percussioni elettroniche.
Inizio concerto ore 18

CROSSROADS LIVE CLUB ‑ Via Braccianense Claudia II Tronco, 771 ‑ OSTERIA NUOVA (RM)
THE YELLOWJACKETS
Con quattordici album alle spalle , oltre un milione di copie vendute, centinaia di concerti in tutto il mondo, gli Yellowjackets sono la più longeva e creativa fusion band della storia. E non solo per un fatto di continuità anagrafica (il gruppo esiste dal 1977), quanto per una esplosiva spinta a sperimentare continuamente linguaggi, fusioni e contaminazioni, e a rivedere il proprio orizzonte espressivo alla luce di nuove acquisizioni stilistiche. E' stato l'ingresso del sassofonista, arrangiatore e compositore Bob Mintzer a far compiere agli Yellowjackets il definitivo salto di qualità da eccellente band di fusion al perfetto ingranaggio di jazz elettro-acustico quali sono oggi. Ormai il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l'evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Jazz e fusion acustica si fondono con grandissima raffinatezza in un sound compatto, preciso eppure lieve, con spazi, forme e dimensioni disegnati senza fatica da musicisti che è un vero piacere ascoltare.


Domenica 19/11

TEATRO TONIOLO ‑ Piazzetta C. Battisti ‑ MESTRE (VE)
ALDO TAGLIAPIETRA
info:  TICKET INFOLINE 041971666 rotaryveneziamestre@libero.it
Aldo Tagliapietra torna in concerto con la sua band per presentare il nuovo album “Invisibili realtà” pubblicato il 27 ottobre.
La Tagliapietra Band di esibirà all'interno di una serata dedicata ai 50 anni di Mestre, in cui si esibiranno anche Tony Pagliuca Duo e gli Uragani. BUON COMPLEANNO MESTRE!! Il ricavato dello spettacolo servirà a promuovere l’attività di AIDO e ad avviare la raccolta di fondi per il restauro degli affreschi del Santuario della Madonna della Salute di Mestre.
Inizio concerto ore 21.
Costo biglietto 20 euro

SANTERIA SOCIAL CLUB ‑ Viale Toscana 31 ‑ MILANO (MI)
CRIPPLED BLACK PHOENIX
info:  0222199381 - Hello@Santeriasocial.Club
I Crippled Black Phoenix sono un supergruppo nato dalla produttivissima mente di Justin Greaves (Iron Monkey, Electric Wizard, Earthtone 9) che col tempo, ed impegni permettendo, hanno dato alla luce un sound davvero unico ed irresistibile nella sua miscela più decadente del rock, fino a coniare il perfetto termine “endtime ballads”!
Inizio concerto ore 21
Costo biglietto 18 euro + d.p., 20 euro la sera del concerto

TEATRO AL PARCO SALA 1 ‑ Parco Ducale, 1 ‑ PARMA (PR)
GIORGIO CONTE‬‬‬ E L'ORCHESTRINO
BAREZZI FESTIVAL
info:  biglietti http://bit.ly/2iech42
Giorgio Conte: chansonnier internazionale ed autore che ha scritto per diversi interpreti italiani (tra cui Mina, Vanoni, Baccini, Leali, Casale e Goggi) e stranieri, con 13 album all'attivo, ultimo "Sconfinando" in uscita il 6 Ottobre 2017. Sul palco con lui Alessandro Nidi (pianoforte), Alberto Parone (batteria e basso vocale), Bati Bertolio (fisarmonica e vibrandoneon) ed il Quintetto Sinfonico "Duchessa di Parma". Per uno spettacolo che propone, insieme all'album "Sconfinando", brani del suo grande repertorio, alternando la chiave sinfonica al suo inconfondibile stile che unisce la canzone d'autore (con influenze francesi) allo swing ed alla canzone popolare.

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
THE BAD PLUS
Ore 21.00

TEATRO COMUNALE DI MOGORO ‑ Via Del Campo ‑ MOGORO (OR)
THE YELLOWJACKETS
Con quattordici album alle spalle , oltre un milione di copie vendute, centinaia di concerti in tutto il mondo, gli Yellowjackets sono la più longeva e creativa fusion band della storia. E non solo per un fatto di continuità anagrafica (il gruppo esiste dal 1977), quanto per una esplosiva spinta a sperimentare continuamente linguaggi, fusioni e contaminazioni, e a rivedere il proprio orizzonte espressivo alla luce di nuove acquisizioni stilistiche. E' stato l'ingresso del sassofonista, arrangiatore e compositore Bob Mintzer a far compiere agli Yellowjackets il definitivo salto di qualità da eccellente band di fusion al perfetto ingranaggio di jazz elettro-acustico quali sono oggi. Ormai il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l'evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Jazz e fusion acustica si fondono con grandissima raffinatezza in un sound compatto, preciso eppure lieve, con spazi, forme e dimensioni disegnati senza fatica da musicisti che è un vero piacere ascoltare.


Lunedì 20/11

TEATRO COLOSSEO  ‑ Via Madama Cristina, 71/A  ‑ TORINO  (TO)
MASSIMO ZAMBONI 1917 - 2017 I SOVIET + L’ELETTRICITA’
CONCERTO ANNULLATO
info:  011/6698034 ‑ 011/6505195 ‑ www.teatrocolosseo.it
Cento anni di rivoluzione russa
Un secolo di CCCP
Un comizio musicale di Massimo Zamboni
con la partecipazione di Angela Baraldi, Max Collini, Fatur, Simone Filippi, Simone Beneventi, Cristiano Roversi, Erik Montanari
Debutta il giorno esatto in cui, cento anni fa, i bolscevichi formarono il governo rivoluzionario presieduto da Lenin come primo risultato dell’insurrezione di Pietrogrado, città che dopo 7 anni sarebbe diventata Leningrado.
E’ “I Soviet + L’Elettricità”, spettacolo/concerto ideato e diretto da Massimo Zamboni – musicista, scrittore e fondatore dei CCCP fedeli alla linea – che andrà in scena in prima assoluta al Teatro Augusteo di Napoli proprio il 7 novembre per proseguire poi a il 12 a Firenze, il 13 a Bologna, il 15 a Udine, il 20 a Torino e concludersi il 7 dicembre a Reggio Emilia. A ripercorrere brani storici come “A ja lju blju SSSR”, “Morire”, “Manifesto” e “Huligani dangereux”, al fianco di Zamboni ci saranno artisti e musicisti fra i più significativi della scena italiana, alcuni dei quali già compagni di diverse avventure di Massimo: la cantante e attrice Angela Baraldi, il leader degli Offlaga Disco Pax Max Collini, l’Artista del Popolo Fatur, l’ex Üstmamò Simone Filippi, il percussionista Simone Beneventi, Cristiano Roversi alle tastiere e basso e il chitarrista Erik Montanari.Dedicato al centenario della Rivoluzione Russa, “I Soviet + L’Elettricità” è un comizio musicale che, attingendo al linguaggio, alle parole d’ordine e ai simboli del socialismo reale, ne evoca il mito infranto.


Dal 20 al 26 Novembre

VARIE SEDI ‑ MILANO (MI)
MILANO MUSIC WEEK


Martedì 21/11

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
JAZZMEIA HORNS
Ore 21.00

TEATRO NAZIONALE CHEBANCA! ‑ Piazza Piemonte 12 ‑ MILANO (MI)
BIG ONE THE EUROPEAN PINK FLOYD SHOW
IN THE FLESH TOUR 1977 /2018”
info:  Biglietti: da 23 a 46 euro
Prevendite su ticketone.it
Per maggiori informazioni contattare il numero 02/006.40.888
Leonardo de Muzio: Lead guitar and vocals
Luigi Tabarini: Bass and Vocals
Federico Caldaba: RhythmGuitar
Stefano Raimondi: Drums and Percussion
Stefano Righetti: HammondOrgan, Synt and Vocals
Claudio Pigarelli: Piano and Synt
Special Guests:
Marco Scotti: Saxophone
Debora Farina: BackingVocals
Elisa Cipriani: BackingVocals
In occasione dei 40 dal tour dei Pink Floyd “In The Flesh Tour”, la tribute band BIG ONE riporta in scena l’epico album Animals a cui erano dedicati i concerti che nel 1977 toccarono l’Europa e l’America per un totale di oltre 55 date.
Il tour nei teatri dei BIG ONE parte con l’anteprima al Teatro Nazionale CheBanca! di Milano il 21 novembre 2017, per poi proseguire nel 2018 a Trieste, Bolzano, Firenze, Bologna, Torino, Roma e le altre città della penisola.
Dopo la prima parte del concerto dedicata a quello che molti hanno ridefinito “Animals Tour”, nella seconda i BIG ONE propongono altre hits della mitica rock band inglese.Oltre due ore e mezzo di musica, con luci ed effetti speciali, per uno spettacolo unico ed irripetibile nel suo genere, che farà rivivere l’emozione di un autentico concerto dei Pink Floyd, come solo la più famosa e rappresentativa Tribute band per la musica floydianain Italia ed in Europa può fare.
Lo spettacolo dei BIG ONE è frutto di una ricerca maniacale di strumenti originali, partiture e soprattutto dello studio fatto sui concerti live della band negli anni. La produzione della Band ha come obiettivo la riproduzione più fedele possibile delle sonorità e degli arrangiamenti dei Pink Floyd, utilizzando una strumentazione vintage e, come nei veri concerti dei Pink Floyd, i video dell’epoca proiettati su schermo circolare. Nei loro concerti la perizia nell'esecuzione dei brani, la fedeltà degli arrangiamenti e la cura per l'aspetto visivo e spettacolare permettono al pubblico di vivere una indimenticabile “Pink Floyd experience".
Il gruppo musicale Big One, nella sua attuale formazione nasce a Verona nel 2005.
La band ha raggiunto la notorietà grazie alla realizzazione di una serie di spettacoli tematici sull'universo floydiano riscuotendo ovunque un grandissimo successo.


Mercoledì 22/11

TEATRO ARISTON ‑ Piazza Matteotti 19 ‑ ACQUI TERME (AL)
I BEGGAR'S FARM IN "CLASSICI ITALIANI"
SPECIAL GUESTS ALDO ASCOLESEE ENRICO PESCE
info:  prevendite Primafila 3478347584 - 0131224609 - www.primafilaspettacoli.it

TEATRO AUGUSTEO ‑ Piazzetta Duca D'Aosta, 263 ‑ NAPOLI (NA)
TERESA DE SIO
info:  081/414243 ‑ 081/405660 ‑ info.teatroaugusteo@libero.it ‑ www.teatroaugusteo.it

SANTERIA SOCIAL CLUB ‑ Viale Toscana 31 ‑ MILANO (MI)
ULVER
info:  0222199381 - Hello@Santeriasocial.Club

BLUE NOTE ‑ Via Borsieri, 37 ‑ Q.Re Isola ‑ MILANO (MI)
DAVE HOLLAND TRIO FEAT. KEVIN EUBANKS AND OBED CALVAIRE
Ore 21.00 e 23.00
Concerto NICE PRICE