www.mat2020.com

www.mat2020.com
Cliccare sull’immagine per accedere a MAT2020

lunedì 1 gennaio 2018

Nel ricordo di Giorgio Gaber

  
"La gente usa i rapporti damore e damicizia per colmare dei vuoti. Fino a quando ti danno conforto e sollievo va bene, ma se ti creano un minimo di disagio, la tua fragilità è tale che di colpo sinterrompono. Allora la solitudine è una grande conquista, non una dannazione."
(Giorgio Gaber)



Se ne andava il 1 gennaio 2003 Giorgio Gaber, cantautore, commediografo, attore e regista teatrale… un grande Italiano!

Dal rock'n'roll degli anni '50 fino alla canzone impegnata e d'autore, una crescita artistica di grande spessore.

Uno "scomodo", per quello che diceva: il suo capolavoro, Io se fossi Dio, vergognosamente censurato e riabilitato post-mortem!
…per non dimenticare il "Signor G"
Wazza



Nessun commento:

Posta un commento