www.mat2020.com

www.mat2020.com
Cliccare sull’immagine per accedere a MAT2020

domenica 11 aprile 2021

I Genesis a Pesaro l'11 aprile del 1972

Nell’aprile del 1972 i Genesis erano nel pieno tour italiano.

L’11 erano al Palazzetto dello Sport di Pesaro, con la Premiata Forneria Marconi e gli Odissea come “gruppi spalla”.

Grazie al Resto del Carlino - e soprattutto alle splendide foto di Fabrizio Bori - che si possono rivivere quei “fantastici anni”!

Di tutto un Pop…

Wazza


Sul Resto del Carlino il ricordo e le foto di uno storico concerto tenutosi l'11 aprile 1972






















 

sabato 10 aprile 2021

Il compleanno di Hugh Banton



Compie gli anni ad aprile (non so il giorno!), Hugh Banton, organista/pianista, dal 1968 al 1976 con i Van der Graaf Generator


Dopo aver lasciato i VDGG nel 1976 si occupa di disegno e installazione di organi elettronici da chiesa.

Ha inciso due album solisti, ha collaborato alle incisioni di altri membri della band, e nel 2005 è tornato con i Van der Graaf insieme a Peter Hammill e Guy Evans.

Il loro prossimo tour in Italia e stato rinviato per il Covid 19 !!

Happy Birthday Hugh!
Wazza








venerdì 9 aprile 2021

Buon compleanno Steve Gadd


Compie gli anni oggi, 9 aprile, Steve Gadd, batterista statunitense considerato uno dei più influenti al mondo. Ha suonato praticamente con tutti i grandi del rock, pop, jazz…
Eric Clapton, Paul McCartney, Pino Daniele, i Bee Gees, Paul Simon, Simon & Garfunkel, Steely Dan, Al Jarreau, Joe Cocker, Stuff, Bob James, Michel Petrucciani, Chick Corea, Jim Hall, Michael Brecker, James Taylor, Jim Croce, Eumir Deodato, Eddie Gomez, The Manhattan Transfer, Michał Urbaniak, Steps Ahead, Al Di Meola, Tomo Fujita, Manhattan Jazz Quintet, Richard Tee, Sandro Ravasini e tanti altri.

Happy Birthday Steve!
Wazza


 Eric Clapton, Willie Weeks, & Steve Gadd


 Pino Daniele, Steve Gadd, Rino Zurzolo e Mel Collins 1985



Paul McCartney. Denny Laine. Steve Gadd. AIR Studios, Montserrat, 1981
 Photo by Linda McCartney

giovedì 8 aprile 2021

Compie gli anni Steve Howe


Compie gli anni oggi,
8 aprile, Steve Howe, virtuoso della chitarra e compositore, per tutti il mitico chitarrista degli YES, e coautore dei brani più celebri della band.

Tra i vari "stop and go" con gli YES, è stato tra i fondatori del supergruppo "Asia", oltre a una solida carriera e discografia solita.

Happy Birthday Steve!
Wazza


Aneddoto

La sua apparizione sul disco dei Queen “Innuendo” è stato un fatto veramente casuale e non concordato preventivamente. Mentre i Queen registravano l'album a Montreux, anche Howe si trovava in Svizzera per concerti; in un giorno di pausa decise di fare una gita a Montreux, e mentre si trovava nella piazza adiacente il teatro incontrò un tecnico del suono che lo invitò a seguirlo nello studio dove i Queen stavano registrando. Howe conosceva già Freddie Mercury e Brian May; quest'ultimo lo convinse a mettere una sua idea sul brano, e da queste premesse nacque il distintivo riff di flamenco in 5/4.



Yes In The Round Tour 1979


 
Chris Squire/Rick Wakeman/Steve Howe/
Alan White/Jon Anderson...
YES (1972)

ASIA, featuring the original line-up of Geoff Downes (keyboards), Steve Howe (guitar), Carl Palmer (drums) and John Wetton (bass, lead vocals)


mercoledì 7 aprile 2021

Rolling Stones in Italia nell'aprile 1967

1967 Rolling Stones a Milano

Aprile 1967: i Rolling Stones arrivano per la prima volta In Italia, precisamente dal 5 al 9.

Scene di isterismo, qualche incidente, la provincialità della stampa italiana.
Artisti spalla come "Al Bano", "New Trolls", "Stormy Six (non ancora politicizzati).
Due concerti al giorno di massimo 40 minuti.
A Roma tra gli ospiti molti "vip": Gina Lollobrigida, Vittorio Gassman, Brigitte Bardot, Jane Fonda... in sintesi il primo tour italiano degli "immortali" Rolling Stones.

Di tutto un Pop…
Wazza

Arrivo a Bologna

(ricordo di Emiliano Mondonico )

Sabato 8 aprile 1967: i Rolling Stones sono a Milano per due concerti al Palalido, uno pomeridiano e uno serale. Sugli spalti c’è anche Mondonico, allora promettente ala della Cremonese che si fece squalificare apposta in una partita del campionato di serie D per assistere all’evento.

Mi sono fatto squalificare la domenica precedente. Gli Stones avrebbero suonato al sabato sera ed è chiaro che la trasferta sarebbe partita il sabato pomeriggio. Dovevamo giocare a Mestre. Mi sono fatto espellere. Fisicamente non ero in grado di fare dei falli e allora ho cominciato a lanciare improperi all’arbitro. Quando lui si girava per vedere chi era, mi giravo anch’io. E non riusciva a capire chi fosse l’autore delle provocazioni. Alla fine, ha compreso. <<È lei che mi ha insultato per tutta la partita!>>. L’importante era che mi buttasse fuori, così da potere andare a vedere gli Stones”.

1967 - Roma - I ROLLING STONES AL PALASPORT 





martedì 6 aprile 2021

Syd Barrett: accadeva il 6 aprile del 1968


Il 6 aprile 1968 Syd Barrett, cantante, compositore e chitarrista, lascia la "sua" band, i Pink Floyd, per seri problemi mentali dovuti all'abuso di droghe.
Dopo l'uscita dal gruppo pubblicò due album e si dedicò alla pittura.
Molti musicisti si sono ispirati al suo innovativo stile di suonare la chitarra.

Di tutto un Pop...
Wazza 


SYD BARRETT esce ufficialmente dai Pink Floyd il 6 aprile del 1968. Il motivo dell'abbandono sono i suoi problemi psichiatrici, aggravati dall'uso di droga.
Syd, agli inizi della carriera dei Pink Floyd, aveva cominciato da subito a scrivere canzoni per il gruppo, influenzato dalla corrente psichedelica che in quegli anni viveva il periodo di massimo splendore. Con l'avvento della popolarità, lo stress della vita "on the road" e l'abuso di droghe, in particolare LSD, cominciarono a minare la sua salute mentale. Nel gennaio del 1968 infatti l'amico David Gilmour si unì alla band per aiutarlo a suonare e cantare dal vivo. Il comportamento di Syd diventò tuttavia sempre più insostenibile: si estraniava spesso, rimanendo assente dalla realtà e, come testimoniarono gli altri membri del gruppo, capitava che nel bel mezzo di un concerto cominciasse a guardare nel vuoto, o che decidesse di scordare le corde della propria chitarra durante un'esibizione, senza alcun motivo.

L'ultimo concerto al quale prenderà parte Syd Barrett sarà quello del 20 gennaio 1968 a Hastings. Si ritirerà poi nella sua città natale, Cambridge, dove condurrà una vita tranquilla e appartata fino al giorno della sua morte, avvenuta il 7 luglio 2006.

Pink Floyd 1965 The band consisted of Roger, Syd, Nick, Richard, and Rado 'Bob' Klose (second right in this picture), who was to leave the band in the spring of that year